L’area del Distretto

area_distretto_urbano_commercio_parabiago

La scelta dell’area del Distretto rispetta l’evoluzione storica e attuale del territorio e, in particolare, la presenza di attività economiche, evidenze turistiche e attrattive legate alla tradizione locale.

In tal senso nell’individuazione dell’area si è posta particolare attenzione per ricomprendere le attività economiche tipiche, già indicate in premessa (calzaturiero, etc.) e le eccelenze ambientali del territorio (individuate nel progetto dell’Ecomuseo del Paesaggio).

L’area scelta rispetta l’ossatura del commercio di vicinato che si registra tanto nel centro cittadino quando nelle frazioni e nei relativi assi viari di collegamento.

L’area è stata definita per valorizzare e intensificare la rete dei soggetti dediti al commercio di piccola scala in virtù del fatto che Parabiago è poco distante da cittadine che vantano una rete commerciale con la presenza di medie e grandi superifici che influiscono negativamente sul commercio tradizionale locale.

Un’attenzione particolare nella definizione dell’area del Distretto si è rivolta al ruolo del commercio tradizionale come reale servizio di prossimità verso i residenti e, in particolar modo, verso le utenze deboli (anziani, diversamente abili, etc.).

Considerando il Distretto come un’opportunità di valorizzazione dell’esistente e anche come volano di crescita e sviluppo del territorio e delle attività economiche e commerciali, nella visione complessiva del piano si vuole cogliere l’opportunità di agganciare le aree con maggiori difficoltà di sviluppo commerciale al progetto complessivo al fine di facilitarne la crescita e la nascita di nuova offerta a servizio della comunità.

Pertanto si è ritenuto opportuno comprendere nell’area del Distretto anche le frazioni del territorio comunale con maggior difficoltà dal punto di vista dei servizi legati all’offerta commerciale.

Inoltre, nella scelta dell’area ha inciso anche la verifica degli interventu pubblici già in programma e cantierabili in tempi brevi finalizzati alla riqualificazione urbana con forti sinergie nei confronti delle attività commerciali e delle evidenze storiche e ambientali.

Infine, la scelta del perimetro è stata condivisa e definita insieme ai partner del Distretto nonché con gli attori principali del Distretto stesso, vale a dire gli operatori economici in un’assemblea pubblica tenutasi già nel mese di marzo.

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa privacy e cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi